close
share

Politica di investimento

Il comparto investe principalmente in strumenti obbligazionari denominati in Euro emessi da società appartenenti alle aree geografiche di Europa e Nord America e con rating investment grade. La durata finanziaria del portafoglio è compresa tra 2 e 6 anni. Obiettivo del fondo è conseguire nel medio-lungo periodo ritorni aggiustati per il rischio superiori all'indice di riferimento. La filosofia di gestione si basa su un approccio che coniuga l'analisi top-down nella definizione dell'allocazione al rischio di tasso, di curva e di credito, con l'analisi bottom-up nell'allocazione settoriale e di selezione degli emittenti.

Andamento

Fondo Leadersel Corporate Bond
Benchmark 90% ML EURO Corp Large CAP INDEX e 10% ML EURO Govt Bill Index

Commento mensile del gestore

Il mese di marzo ha visto la volatilità sui mercati azionari stabilizzarsi, mentre sui tassi è proseguito il processo di normalizzazione negli Stati Uniti, che è stato ovviamente accompagnato da una volatilità più alta rispetto al recente passato. Il decennale americano ha messo a segno nel mese una risalita di 30 bps, portandosi a ridosso di quota 1.80%, a fronte di un tratto a breve della curva fermo, stabilizzato dalle parole della FED, che ha ulteriormente confermato la propria volontà di non intervenire, neppure di fronte a temporanei aumenti dei dati di inflazione, dovuti alla ripartenza del ciclo e all’uscita dalla pandemia.

Informazioni principali

Nome fondo Leadersel Corporate Bond
Benchmark 90% ML EURO Corp Large CAP INDEX e 10% ML EURO Govt Bill Index
Categoria Assogestioni Obbligazionario euro corporate investment grade
Forma giuridica Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli.
Valuta Euro

Politica di investimento

Il comparto investe principalmente in strumenti obbligazionari denominati in Euro emessi da società appartenenti alle aree geografiche di Europa e Nord America e con rating investment grade. La durata finanziaria del portafoglio è compresa tra 2 e 6 anni. Obiettivo del fondo è conseguire nel medio-lungo periodo ritorni aggiustati per il rischio superiori all'indice di riferimento. La filosofia di gestione si basa su un approccio che coniuga l'analisi top-down nella definizione dell'allocazione al rischio di tasso, di curva e di credito, con l'analisi bottom-up nell'allocazione settoriale e di selezione degli emittenti.

Informazioni legali

Banca depositaria Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione Ernst & Young S.A.
Come si può sottoscrivere

I comparti gestiti da Ersel Gestion Internationale S.A. sono distribuiti in Italia da Ersel Sim S.p.A. e da Online Sim S.p.A. La sottoscrizione di quote del comparto presso Ersel Sim S.p.A. può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione.

Frequenza calcolo nav Giornaliera
Pubblicazione quote Il Sole 24ORE

Fund ticker

Codice ISIN LU0012092481
Codice Bloomberg GLBRBND LX

Commissioni e versamenti

Commissioni di sottoscrizione 0
Commissioni di rimborso 0
Commissioni di gestione 0,8% su base annua
Commissioni di incentivo 20% sul rendimento in eccesso rispetto all’indice di riferimento composto dal 90% del Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap Index e dal 10% del Merrill Lynch Euro Government Bill Index calcolato nel trimestre di riferimento.
Versamenti minimi iniziali 2.500 euro
Versamenti minimi successivi 250 euro

Performance

Periodo Valore quota Fondo Benchmark
- - - -
* Rendimento medio annuo composto
NOTA: Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo. Non c'è garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento.

Andamento

Riepilogo performance

1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -

Grafico annuale

Il mese di marzo ha visto la volatilità sui mercati azionari stabilizzarsi, mentre sui tassi è proseguito il processo di normalizzazione negli Stati Uniti, che è stato ovviamente accompagnato da una volatilità più alta rispetto al recente passato. Il decennale americano ha messo a segno nel mese una risalita di 30 bps, portandosi a ridosso di quota 1.80%, a fronte di un tratto a breve della curva fermo, stabilizzato dalle parole della FED, che ha ulteriormente confermato la propria volontà di non intervenire, neppure di fronte a temporanei aumenti dei dati di inflazione, dovuti alla ripartenza del ciclo e all’uscita dalla pandemia.

Commento mensile del gestore

In Europa, i tassi si sono dimostrati molto più stabili rispetto al rialzo americano, a causa sia di un contesto di ripresa ritardato dalla lentezza dei piani vaccinali e lockdown più duraturi rispetto al previsto, sia dell’intervento della Banca Centrale Europea che ha aumentato l’importo del PEPP. Tale contesto ha supportato il mercato del credito, con spread stabili sulla componente high grade ma ancora in decisa compressione sui titoli a più alto rischio creditizio, soprattutto nell'area Euro. High yield e subordinati europei hanno, infatti, sovra performato le controparti in dollari, dove la compressione degli spread è stata in grado di controbilanciare l'aumento dei tassi solo per i titoli high yield. Tra i titoli ad alto beta, i subordinati hanno fatto meglio degli high yield, recuperando il terreno perso in febbraio, grazie ad un forte rimbalzo nella prima parte del mese. Da un punto di vista settoriale, l'ottimismo sull'uscita dalla pandemia ha favorito i settori più ciclici, come tempo libero e automotive. Anche il mercato primario ha approfittato di questo contesto, con numerose emissioni soprattutto HY spinte da un costo del denaro ai minimi storici.

Il portafoglio ha beneficiato meno rispetto a febbraio della minor esposizione alla componente investment grade e alla duration, più che compensando, tuttavia, con il sovrappeso sui titoli high yield e subordinati, tra i quali la componente COCO finanziari e ibridi ha offerto il maggior contributo. Nel corso del mese è stata moderatamente ridotta l’esposizione ai titoli ad alto beta tagliando il peso delle singole posizioni al fine di ridurre sia il rischio complessivo sia il rischio idiosincratico. Sono state, tuttavia, inserite nuove emissioni HY su settori ciclici mantenendo il livello di liquidità sostanzialmente stabile. Infine, sono state rinnovate le protezioni tramite opzioni, che si sommano a quelle in CDS, al fine  di mitigare la volatilità del portafoglio.

Factsheet

Documento Aggiornato al Scarica
Report mensile 07/04/2021 PDF get_app

Documenti d'offerta

Documento Aggiornato al Scarica
KIID 26/02/2021 PDF get_app
Management rules 05/02/2019 PDF get_app
Prospectus 13/04/2021 PDF get_app

Relazioni semestrali

Documento Aggiornato al Scarica
Semi annual report 18/09/2020 PDF get_app

Rendiconti annuali

Documento Aggiornato al Scarica
Annual report 01/07/2020 PDF get_app

Video correlati

Obbligazioni e mercati valutari

Marco Castelnuovo - 24-mar-2021

Obbligazioni e mercati valutari

Carlo Bodo - 29-apr-2020

Obbligazioni e mercati valutari

Carlo Bodo - 01-apr-2020

Articoli correlati