close
share

Obiettivo della gestione

Il Fondo è gestito attivamente e mira a raggiungere la crescita del capitale e dei ricavi investendo valori mobiliari. Il Fondo non ha Benchmark di riferimento.

Politica di investimento

Il Fondo può investire fino al 75% del suo portafoglio in titoli di debito a tasso fisso e variabile, obbligazioni, titoli commerciali, obbligazioni convertibili, titoli garantiti da attività (""ABS"") e titoli garantiti da ipoteche (""MBS"), senza durata, rating, paesi emittenti o vincoli valutari. Il sottofondo investirà direttamente o indirettamente attraverso investimenti in organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM) autorizzati ai sensi della direttiva UE 2009-65 (direttiva OICVM) e/o altri OICVM, ai sensi e nei limiti di detta direttiva. Il comparto non investirà più del cento per cento (100%) delle sue attività nette in titoli azionari e titoli equity linked, inclusi gli OICVM e/o gli OICR, che hanno una politica di investimento principalmente in strumenti derivati azionari e equity linked. Gli investimenti in OICVM possono includere OICVM ETF. Il Fondo può inoltre:

  • investire fino al 15% delle sue attività nette in titoli relativi a merci (l'esposizione a merci sarà realizzata principalmente attraverso ETF) in conformità all'articolo 41(1) e della legge del 17 dicembre 2010 e all'articolo 2 del regolamento granducale dell'8 febbraio 2008, e derivati, compresi gli OICVM e/o gli OIC, che hanno una politica di investimento principalmente in materie prime e derivati collegati a merci;
  • investire nelle seguenti specifiche classi di attività fino al: 15% in Cocos Bonds; 40% non investment grade o High Yield, tra cui 10% Distressed Securities; 10% CAT Bonds (tramite OICVM e OICR); 15% Delta One Securities; 10% Real estate (tramite OICVM e/o OICR); 35% in totale in ETN o ETC.
  • investire fino al 50% delle sue attività nette nei mercati emergenti, compreso il 10% della Cina continentale, e fino al 30% delle sue attività nette in strategie alternative (i.e. event driven, long/short equity e long/short credit) e in negoziazione algoritmica/sistematica per un massimo del 10% del suo portafoglio. L'esposizione a queste classi di attività può avvenire investendo in OICVM e/o OICR.
  • investire fino al 30% delle sue attività in obbligazioni verdi.
  • detenere disponibilità liquide (ossia depositi bancari a vista) fino al 20% del totale delle attività nette, salvo in condizioni eccezionalmente sfavorevoli e su base temporanea.
  • investire in titoli di debito non quotati fino al 10% delle sue attività nette. A tale riguardo, la società di gestione dispone di una procedura di rating interna che consente di assegnare un rating equivalente a tali titoli non quotati.
     

Commento mensile del gestore

Finita la stagione di reportistica utili del primo trimestre, a dominare la narrativa del mercato è tornata ad essere l’azione delle banche centrali. I mercati sembrano essersi allineati a quanto le banche centrali predicavano ormai da tempo: i tassi di interesse rimarranno elevati a lungo per contrastare un’inflazione che, pur muovendosi nella giusta direzione, fa ancora fatica a tornare al target del 2% annuo.

Informazioni principali

Nome fondo Leadersel Active
Categoria Assogestioni Flessibile
Forma giuridica Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli.
Valuta Euro

Obiettivo della gestione

Il Fondo è gestito attivamente e mira a raggiungere la crescita del capitale e dei ricavi investendo valori mobiliari. Il Fondo non ha Benchmark di riferimento.

Politica di investimento

Il Fondo può investire fino al 75% del suo portafoglio in titoli di debito a tasso fisso e variabile, obbligazioni, titoli commerciali, obbligazioni convertibili, titoli garantiti da attività (""ABS"") e titoli garantiti da ipoteche (""MBS"), senza durata, rating, paesi emittenti o vincoli valutari. Il sottofondo investirà direttamente o indirettamente attraverso investimenti in organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM) autorizzati ai sensi della direttiva UE 2009-65 (direttiva OICVM) e/o altri OICVM, ai sensi e nei limiti di detta direttiva. Il comparto non investirà più del cento per cento (100%) delle sue attività nette in titoli azionari e titoli equity linked, inclusi gli OICVM e/o gli OICR, che hanno una politica di investimento principalmente in strumenti derivati azionari e equity linked. Gli investimenti in OICVM possono includere OICVM ETF. Il Fondo può inoltre:

  • investire fino al 15% delle sue attività nette in titoli relativi a merci (l'esposizione a merci sarà realizzata principalmente attraverso ETF) in conformità all'articolo 41(1) e della legge del 17 dicembre 2010 e all'articolo 2 del regolamento granducale dell'8 febbraio 2008, e derivati, compresi gli OICVM e/o gli OIC, che hanno una politica di investimento principalmente in materie prime e derivati collegati a merci;
  • investire nelle seguenti specifiche classi di attività fino al: 15% in Cocos Bonds; 40% non investment grade o High Yield, tra cui 10% Distressed Securities; 10% CAT Bonds (tramite OICVM e OICR); 15% Delta One Securities; 10% Real estate (tramite OICVM e/o OICR); 35% in totale in ETN o ETC.
  • investire fino al 50% delle sue attività nette nei mercati emergenti, compreso il 10% della Cina continentale, e fino al 30% delle sue attività nette in strategie alternative (i.e. event driven, long/short equity e long/short credit) e in negoziazione algoritmica/sistematica per un massimo del 10% del suo portafoglio. L'esposizione a queste classi di attività può avvenire investendo in OICVM e/o OICR.
  • investire fino al 30% delle sue attività in obbligazioni verdi.
  • detenere disponibilità liquide (ossia depositi bancari a vista) fino al 20% del totale delle attività nette, salvo in condizioni eccezionalmente sfavorevoli e su base temporanea.
  • investire in titoli di debito non quotati fino al 10% delle sue attività nette. A tale riguardo, la società di gestione dispone di una procedura di rating interna che consente di assegnare un rating equivalente a tali titoli non quotati.
     

Informazioni legali

Banca depositaria Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione EY
Come si può sottoscrivere

I fondi comuni di investimento gestiti da Ersel Asset Management Sgr S.p.A. e da Ersel Gestion Internationale SA sono distribuiti in Italia da Ersel Banca Privata S.p.A. e da Online Sim S.p.A. La sottoscrizione di quote del Fondo presso Ersel Banca Privata S.p.A. può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione.

Frequenza calcolo nav Giornaliera
Pubblicazione quote Sito Ersel

Fund ticker

Codice ISIN LU2600226877

Commissioni e versamenti

Commissioni di sottoscrizione 0
Commissioni di rimborso 0
Commissioni di gestione 0,60% su base annua
Commissioni di incentivo Max 10% secondo il metodo High Watermark.
Versamenti minimi iniziali 2.500 euro
Versamenti minimi successivi 0

Performance

Periodo Valore quota Fondo Benchmark
- - - -
* Rendimento medio annuo composto
NOTA: Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo. Non c'è garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento.

Finita la stagione di reportistica utili del primo trimestre, a dominare la narrativa del mercato è tornata ad essere l’azione delle banche centrali. I mercati sembrano essersi allineati a quanto le banche centrali predicavano ormai da tempo: i tassi di interesse rimarranno elevati a lungo per contrastare un’inflazione che, pur muovendosi nella giusta direzione, fa ancora fatica a tornare al target del 2% annuo.

Commento mensile del gestore

La banca centrale americana stessa ha confermato di essere ancora di questa opinione: dal verbale del suo ultimo incontro è emerso come diversi membri non siano certi che il livello del tasso di interesse attuale sia sufficientemente restrittivo e che ci vorrà più tempo del previsto per raggiungere il livello di inflazione desiderato. La banca centrale europea, invece, ha fatto trapelare di voler iniziare ad abbassare il tasso di interesse a partire dalla prossima riunione di giugno, muovendosi quindi in autonomia rispetto alla FED, cosa storicamente inusuale.

Questo a conferma della forza unica dell’economia americana che unisce crescita economica a piena occupazione lavorativa. Si delinea comunque un quadro in cui le banche centrali stanno tentando, al momento con successo, di orchestrare un soft landing cercando di smussare il più possibile il ciclo economico senza però raffreddare eccessivamente la crescita economica. In questo contesto positivo continuiamo a focalizzarci sulla salute del consumatore americano, che è stato il principale artefice del successo economico post-pandemico degli USA.

Cominciano ad emergere difficoltà per gli strati più poveri della popolazione come si evince sia da quanto riportato dagli istituti di credito che li finanziano che dai risultati dei negozi retailers dai quali acquistano i beni di consumo. Al momento questo rimane un fenomeno marginale ma, sicuramente, da monitorare. Anche il contesto geopolitico continua, al margine, a diventare più complesso, con tensioni in aumento tra Russia ed occidente e tra Cina e Taiwan. I mercati, però, al momento non sembrano essere preoccupati da questi sviluppi.

Nel corso del mese l’esposizione ai vari attivi di rischio è rimasta sostanzialmente invariata. Per quanto riguarda il comparto obbligazionario la predilezione rimane per il settore governativo, mantenendo invece più contenuta la posizione in obbligazioni societarie, considerando gli spread di credito non remunerativi a sufficienza.

Factsheet

Documento Aggiornato al Scarica
Report mensile 13/06/2024 PDF get_app

Documenti d'offerta

Documento Aggiornato al Scarica
KID 01/03/2024 PDF get_app
Management rules 05/02/2019 PDF get_app
Prospectus 17/06/2024 PDF get_app

Relazioni semestrali

Documento Aggiornato al Scarica
Semi annual report 30/06/2023 PDF get_app

Rendiconti annuali

Documento Aggiornato al Scarica
Annual report 31/12/2023 PDF get_app
Gestore
Fulvio Martina
Responsabile strategie flessibili e investimenti multi-asset
Matteo Pugnaloni
Team Investimenti Multi-Asset
Livello di rischio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Video correlati

Articoli correlati


RISPARMIO ENERGETICO ATTIVO

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Clicca in qualsiasi parte dello schermo per riprendere la navigazione.