close
share

Obiettivi di investimento

Il Fondo è gestito attivamente e si prefigge di realizzare la crescita del capitale e di generare reddito. Il Fondo non fa riferimento a un Benchmark. L’obiettivo d’investimento di questo Fondo è il conseguimento del massimo incremento del capitale nel rispetto di un livello di rischio ragionevole. 

Andamento

Fondo Leadersel Innotech ESG Classe RH
Benchmark 10% ICE BofA Euro Treasury Bill Index; 90% MSCI World net TR Index

Commento mensile del gestore

Anche nel mese di maggio il mercato è stato chiaramente guidato solamente da aspetti macro dove i temi stagflazione e recessione continuano a farla da padroni.

Informazioni principali

Nome fondo Leadersel Innotech ESG Classe RH
Benchmark 10% ICE BofA Euro Treasury Bill Index; 90% MSCI World net TR Index
Categoria Assogestioni Azionario Internazionale
Forma giuridica Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli.
Valuta Euro

Obiettivi di investimento

Il Fondo è gestito attivamente e si prefigge di realizzare la crescita del capitale e di generare reddito. Il Fondo non fa riferimento a un Benchmark. L’obiettivo d’investimento di questo Fondo è il conseguimento del massimo incremento del capitale nel rispetto di un livello di rischio ragionevole. 

Politica di investimento

Nel perseguire questo obiettivo, il Gestore del Fondo utilizza l'analisi fondamentale e le conoscenze scientifiche e industriali, apportate dall'innovazione tecnologica, per selezionare investimenti lunghi e corti principalmente nel capitale, laddove per innovazione tecnologica si intendono quei processi che generano nuovi prodotti e servizi i quali avranno verosimilmente effetti dirompenti su un settore o che cambieranno le abitudini e i comportamenti delle persone. Gli investimenti nel capitale sono effettuati attraverso titoli e derivati ETD od OTC (“equity swap”). Il Fondo integra i criteri ESG (ambientali, sociali, di governance) nel processo d'investimento, unitamente ai criteri finanziari gestiti da una prospettiva di rischio-rendimento. Le questioni sostanziali relative ai fattori ESG vengono affrontate e promosse tramite l'azionariato attivo. Al momento dell'acquisizione, viene eseguito uno screening positivo ESG su singoli strumenti. Inoltre, alcuni settori, società, prodotti o attività non sono ammessi nell'universo degli investimenti. Al fine di realizzare la strategia d’investimento, il Fondo investirà prevalentemente in varie classi di strumenti finanziari internazionali, principalmente azioni e derivati su azioni e, in via residuale, in obbligazioni, strumenti del mercato monetario e altri derivati. In particolare, il Fondo ricorrerà a derivati quotati (per esempio, futures e opzioni) e a derivati OTC (per esempio Contratti per Differenza, “Equity Swap” o “Total Return Swap”) al fine di realizzare la strategia d'investimento del Fondo e creare un'esposizione long e short. Le attività sottostanti dei “Total Return Swap” saranno principalmente azioni. Il Fondo può anche investire tatticamente in ADR (Certificati di deposito americani) o GDR (Certificati di deposito globali). Tali ADR/GDR non avranno prodotti derivati incorporati. Tutte le obbligazioni saranno “investment grade”. In termini di esposizione geografica, il Fondo investirà prevalentemente nei mercati sviluppati (per esempio nei mercati dei paesi appartenenti all’UE e all’OCSE). Il saldo può essere investito in qualsiasi strumento elencato nel paragrafo precedente, compresi gli strumenti dei mercati emergenti. In tal caso, il Fondo investirà solo in titoli quotati su mercati regolamentati. Il Fondo può detenere liquidità, fino al 10% del patrimonio netto presso lo stesso istituto di credito e fino al 20% presso la Banca Depositaria. Il Fondo può investire fino al dieci per cento (10%) del patrimonio netto in OICVM o altri OICR di cui all’art. 41, sezione 1, della Legge del 2010. Il Fondo non può investire oltre il 20% del patrimonio netto in azioni emesse da società quotate a Hong Kong e nella Cina continentale, comprese azioni H, azioni A e azioni B, tenendo conto dei rischi associati a tali investimenti descritti nel capitolo “Obiettivi e politiche d'investimento del Fondo” del prospetto. Il Fondo può fare ricorso all’utilizzo di strumenti finanziari derivati volti a promuovere una gestione efficiente del portafoglio, nel rispetto dei limiti di cui al capitolo “Tecniche e strumenti finanziari” del prospetto. La valuta di riferimento del Fondo è l’euro. La Classe RH è denominata in euro, con i rischi di cambio coperti. Gli investitori possono sottoscrivere o rimborsare le quote del Fondo su base giornaliera (full bank business).

Informazioni legali

Banca depositaria Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione EY
Come si può sottoscrivere

I comparti gestiti da Ersel Gestion Internationale S.A. sono distribuiti in Italia da Ersel S.p.A. e da Online Sim S.p.A. La sottoscrizione di quote del comparto presso Ersel S.p.A. può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione.

Frequenza calcolo nav Giornaliera
Pubblicazione quote Il Sole 24ORE

Fund ticker

Codice ISIN LU2232027487
Codice Bloomberg LELIERE LX

Commissioni e versamenti

Commissioni di sottoscrizione 0
Commissioni di rimborso 0
Commissioni di gestione 1,5% su base annua
Commissioni di incentivo 20% calcolato sulla differenza positiva tra il rendimento netto del Fondo e l'indice composto per il 10% dall'Indice ICE BofA euro Treasury Bill e per il 90% dall'Indice MSCI World Net Total Return in EUR nell'anno di riferimento.
Versamenti minimi iniziali 2.500 euro
Versamenti minimi successivi 0

Performance

Periodo Valore quota Fondo Benchmark
- - - -
* Rendimento medio annuo composto
NOTA: Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo. Non c'è garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento.

Andamento

Anche nel mese di maggio il mercato è stato chiaramente guidato solamente da aspetti macro dove i temi stagflazione e recessione continuano a farla da padroni.

Commento mensile del gestore

Gli investitori sono tornati purtroppo a compartimentalizzare il mercato in settori e sottosettori secondo logiche antiquate e quindi a trattare questi in base a regole non scritte, ma supportate da statistiche storiche. All’improvviso non si riconosce più all’innovazione tecnologica la caratteristica di trasversalità, così evidente in qualunque agenda di governo dove non si può più parlare di crescita economica, mercato del lavoro, gestioni delle crisi sanitarie o lotta all’inquinamento senza trovare riposta nella tecnologia come motore del cambiamento.

Oltretutto, anche la politica estera è ormai incentrata sulla digitalizzazione, sulla difesa sempre più cibernetica, sulla transizione energetica e sull’efficientamento e solidità delle catene produttive come il Segretario di Stato degli Stati Uniti Antony Blinken delinea in modo molto preciso e lucido nel suo discorso di fine mese tenuto alla George Washington University. Seppur sia emersa una politica non troppo diversa nella sostanza da quella della precedente amministrazione Trump, il modo e i toni sono molto distanti.

Gli Stati Uniti vogliono vincere la battaglia con la Cina, “…la più seria sfida a lungo termine all’ordine internazionale…”, investendo sull’innovazione per poter dominare le nuove industrie create dalla transizione energetica, il mercato dei microchip, dell’intelligenza artificiale, delle batterie e delle biotecnologie. E se politiche interne ed estere sono impregnate di innovazione, la vita di ognuno di noi, nel suo quotidiano, è sempre più plasmata dalla tecnologia, a tal punto da non accorgersene più.

Alla luce di queste riflessioni, il reset di valutazione sull’universo di investimento del fondo, basato solamente su inflazione e tassi di interesse, sembra solo parzialmente giustificato: tranne che per alcuni mercati più ciclici come quello dei semiconduttori legati al consumer tech o dell’e-commerce, dove effettivamente vediamo alcuni segnali di debolezza, la domanda per il resto dell’universo di investimento di Innotech rimane solida se non in accelerazione caratterizzando questo periodo come un’opportunità.

Factsheet

Documento Aggiornato al Scarica
Report mensile 15/06/2022 PDF get_app

Documenti d'offerta

Documento Aggiornato al Scarica
KIID 25/02/2022 PDF get_app
Management rules 05/02/2019 PDF get_app
Prospectus 13/04/2021 PDF get_app

Relazioni semestrali

Documento Aggiornato al Scarica
Semi annual report 18/11/2021 PDF get_app

Rendiconti annuali

Documento Aggiornato al Scarica
Annual report 31/12/2021 PDF get_app

Policy ESG

Documento Aggiornato al Scarica
Politica di Investimento Responsabile 27/09/2021 PDF get_app
Investors' Notice 21/04/2021 PDF get_app
Gestore
Sergio Allegri
Team Investimenti Tecnologia ESG
Marco Gennari
Team Investimenti Tecnologia ESG
Livello di rischio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Video correlati

Mercato azionario italiano

Marco Nascimbene - 25-mag-2022

Le prospettive per il settore Med Tech

Sergio Allegri - 23-feb-2022

Articoli correlati


RISPARMIO ENERGETICO ATTIVO

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Clicca in qualsiasi parte dello schermo per riprendere la navigazione.


Ersel