close
share

Obiettivo di investimento

Investe in società quotate in Italia sia a grande sia a media capitalizzazione, con l’obiettivo di conseguire nel medio-lungo termine (min. 5 anni) rendimenti assoluti positivi. È caratterizzato da una filosofia di gestione attiva, basata sull’analisi delle singole società quotate in Italia, al fine di selezionare le opportunità d’investimento più interessanti e generare rendimenti superiori al benchmark di riferimento (50% Ftse Mib + 50% Ftse Mid). Ha l’obiettivo di mitigare il rischio di perdite e la volatilità proprie del portafoglio long tramite l’implementazione di una strategia di copertura dinamica e di intensità variabile (HD = Hedging Dinamico). La strategia provvede a una copertura variabile del rischio mercato, basata su un algoritmo finalizzato all’individuazione di trend che consente di avere, a seconda dei casi, un’esposizione al mercato azionario che potrà variare tra 0% e 100%. Il Fondo rientra tra gli investimenti qualificati destinati ai Piani Individuali di Risparmio a lungo termine (PIR) di cui alla Legge 11 dicembre 2016, n. 23.

Andamento

Fondo Leadersel PMI HD Classe B
Benchmark In relazione alle finalità del fondo non è possibile individuare un benchmark rappresentativo della politica di investimento.

Commento mensile del gestore

Dopo la fortissima correzione di marzo, il mese di aprile è stato caratterizzato da un discreto movimento di recupero favorito dagli interventi delle banche centrali e da quello dei governi che hanno cercato di contrastare il blocco dell'economia causato dall'epidemia di coronavirus.

Informazioni principali

Nome fondo Leadersel PMI HD Classe B
Benchmark In relazione alle finalità del fondo non è possibile individuare un benchmark rappresentativo della politica di investimento.
Categoria Assogestioni Flessibile
Forma giuridica Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli.
Valuta Euro

Obiettivo di investimento

Investe in società quotate in Italia sia a grande sia a media capitalizzazione, con l’obiettivo di conseguire nel medio-lungo termine (min. 5 anni) rendimenti assoluti positivi. È caratterizzato da una filosofia di gestione attiva, basata sull’analisi delle singole società quotate in Italia, al fine di selezionare le opportunità d’investimento più interessanti e generare rendimenti superiori al benchmark di riferimento (50% Ftse Mib + 50% Ftse Mid). Ha l’obiettivo di mitigare il rischio di perdite e la volatilità proprie del portafoglio long tramite l’implementazione di una strategia di copertura dinamica e di intensità variabile (HD = Hedging Dinamico). La strategia provvede a una copertura variabile del rischio mercato, basata su un algoritmo finalizzato all’individuazione di trend che consente di avere, a seconda dei casi, un’esposizione al mercato azionario che potrà variare tra 0% e 100%. Il Fondo rientra tra gli investimenti qualificati destinati ai Piani Individuali di Risparmio a lungo termine (PIR) di cui alla Legge 11 dicembre 2016, n. 23.

Politica di investimento

Globersel PMI HD è un programma azionario flessibile ad alta volatilità con esposizione al mercato italiano variabile tra 0 e 100%. Si tratta di un fondo che investe in azioni Italia e che, nel momento in cui le condizioni di mercato lo richiedano, attiva delle coperture tramite futures che riducono il rischio di perdite rilevanti e mitigano la volatilità.

Informazioni legali

Banca depositaria Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione Ernst & Young S.A.
Come si può sottoscrivere

Ersel Sim distribuisce in esclusiva in Italia i fondi comuni di investimento gestiti da Ersel Asset Management Sgr e da Ersel Gestion Internationale. La sottoscrizione di quote del Fondo può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione presso Ersel Sim S.p.A.

Frequenza calcolo nav Giornaliera
Pubblicazione quote Il Sole 24ORE

Fund ticker

Codice ISIN LU1132340321
Codice Bloomberg GPMIHDB:LX

Commissioni e versamenti

Commissioni di sottoscrizione 0
Commissioni di rimborso 0
Commissioni di gestione 1,75% su base annua
Commissioni di incentivo 15% calcolato sul rendimento netto del comparto eccedente il 2% nel corso di ciascun anno solare.
Versamenti minimi iniziali 2.500 euro
Versamenti minimi successivi 250 euro

Performance

Periodo Valore quota Fondo Benchmark
- - - -
* Rendimento medio annuo composto
NOTA: Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo. Non c'è garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento.

Andamento

Riepilogo performance

1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -

Grafico annuale

Dopo la fortissima correzione di marzo, il mese di aprile è stato caratterizzato da un discreto movimento di recupero favorito dagli interventi delle banche centrali e da quello dei governi che hanno cercato di contrastare il blocco dell'economia causato dall'epidemia di coronavirus.

Commento mensile del gestore

Inoltre, hanno pesato positivamente il rallentamento dei contagi e le attese per la fine del cosiddetto "lockdown", mentre le solite incertezze a livello europeo ed i contrasti fra gli stati più virtuosi come Germania e Olanda e quelli più deboli, Italia e Spagna in primis, hanno causato notevoli preoccupazioni fra gli investitori. In questo contesto i settori migliori sono stati quelli industriali e quello del risparmio gestito, mentre i bancari sono rimasti sui minimi assoluti soprattutto per il timore relativo all'aumento delle sofferenze e a causa dell’allargamento dello spread, a sua volta legato all’impatto dell’emergenza sul debito pubblico.

Da notare poi l'ottima tenuta dei farmaceutici e di Diasorin in particolare, che ha fatto segnare nuovi massimi dopo aver ottenuto l'approvazione per un test sul Covid 19. A livello di risultati hanno riportato fra i petroliferi Eni e Tenaris con dati sotto le attese, che tuttavia non hanno pesato particolarmente sui titoli dopo la forte discesa del mese precedente.

A fine mese il portafoglio lungo si assesta su una quota investita del 96% di cui un 48% circa di small cap. Manteniamo comunque un atteggiamento prudente, privilegiando i titoli delle utilities e in particolare i titoli dalle regolate ed Enel, confermando un sottopeso sui bancari e su Unicredito in particolare, a cui preferiamo Intesa e Mediobanca. Per quanto riguarda infine le Spac (Special Purpose Acquisition Company) la quota in portafoglio resta intorno al 3%.

La copertura in derivati vede oggi il fondo esposto al mercato per un 30% circa. In questo modo, pur con una volatilità contenuta, il portafoglio potrà continuare a beneficiare dell’eventuale ulteriore fase di recupero.

Factsheet

Documento Aggiornato al Scarica
Report mensile 11/05/2020 PDF get_app

Documenti d'offerta

Documento Aggiornato al Scarica
KIID 04/03/2020 PDF get_app
Management rules 05/02/2019 PDF get_app
Prospectus 22/01/2020 PDF get_app

Relazioni semestrali

Documento Aggiornato al Scarica
Semi annual report 03/09/2019 PDF get_app

Rendiconti annuali

Documento Aggiornato al Scarica
Annual report 02/05/2019 PDF get_app
Gestore
Marco Nascimbene
Team investimenti equity Italia
Carlo De Vanna
Team investimenti equity Italia
Eugenio Raiteri
Team investimenti multi asset
Livello di rischio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
Rating
Morningstar star star star star star
CFS Rating star star star star star

Video correlati

Articoli correlati