close
share

Obiettivi di investimento

Il fondo mira ad incrementare il valore del capitale investito attraverso l’investimento in strumenti finanziari di natura azionaria di emittenti italiani di piccola, media e grande capitalizzazione. Il Fondo rientra tra gli investimenti qualificati destinatiai piani individuali di risparmio a lungo termine (PIR) di cui alla Legge 11 dicembre 2016, n. 232.

Andamento

Fondo Fondersel PMI
Benchmark 50% FTSE Mib TR, 50% FTSE Italia Mid Cap TR.

Commento mensile del gestore

Il mese di febbraio ha visto il mercato azionario italiano, come del resto tutti i principali mercati mondiali, proseguire il recupero intrapreso a partire da gennaio. Più in particolare, l’indice delle large cap ha registrato un +4,7% e le mid cap +4,3%. Il fondo nel corso del mese si è apprezzato in linea con il mercato di riferimento. A sostenere la fase di rialzo, oltre all’ottimismo in merito ad una soluzione positiva delle trattative tra Cina e Stati Uniti relative ai rapporti di interscambio commerciale, è stato il repentino cambio di passo della banca centrale americana che ha annunciato una pausa nel processo di normalizzazione dei tassi e l’interruzione nel percorso di riduzione del proprio bilancio, inducendo un generale riposizionamento dei grandi investitori che, alla fine dello scorso anno, avevano ridotto la componente azionaria per mantenere sotto controllo la volatilità complessiva dei portafogli.

Informazioni principali

Nome fondo Fondersel PMI
Benchmark 50% FTSE Mib TR, 50% FTSE Italia Mid Cap TR.
Categoria assoggestioni Azionario Italia
Forma giuridica Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 85/611 CEE.

Obiettivi di investimento

Il fondo mira ad incrementare il valore del capitale investito attraverso l’investimento in strumenti finanziari di natura azionaria di emittenti italiani di piccola, media e grande capitalizzazione. Il Fondo rientra tra gli investimenti qualificati destinatiai piani individuali di risparmio a lungo termine (PIR) di cui alla Legge 11 dicembre 2016, n. 232.

Politica di investimento

Il fondo investe prevalentemente in strumenti di natura azionaria quotati in Italia o in azioni di emittenti italiani denominate sia in euro sia in valuta estera. Gli investimenti sono effettuati su società di piccola, media e grande capitalizzazionecon l’obiettivo di ottenere un’adeguata diversificazione degli stessi in tutti i settori economici. Obiettivo principale del fondo è l'apprezzamento del valore del capitale su un orizzonte temporale di lungo periodo (indicativamente superiore a 7 anni) con un livello di rischiosità elevato. La filosofia d'investimento è basata sulla centralità dell'analisi dei fondamentali, sia a livello settoriale e sia a livello di singole società. Le decisioni vengono pertanto assunte a seguito di un'attività di ricerca basata sulle prospettive reddituali, il livello di valutazione, l'analisi dei flussi e il controllo del rischio.

Informazioni legali

Banca depositaria State Street Bank GmbH – Succursale Italia
Società di revisione KPMG SpA
Come si può sottoscrivere

I fondi comuni di investimento gestiti da Ersel Asset Management Sgr S.p.A. sono distribuiti in Italia da Ersel Sim S.p.A. e da Online Sim S.p.A. La sottoscrizione di quote del Fondo presso Ersel Sim S.p.A. può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione.

Frequenza calcolo nav Giornaliera
Pubblicazione quote Il Sole 24ORE

Fund ticker

Codice ISIN IT0000386489
Codice Bloomberg FDSINDU IM

Commissioni e versamenti

Commissioni di sottoscrizione 0
Società di rimborso 0
Commissioni di gestione 1,75% su base annua
Commissioni di incentivo 20% della differenza, rilevata nel periodo di riferimento, fra la variazione percentuale del valore della quota registrata nell’anno solare e la variazione percentuale del benchmark fatta registrare nello stesso periodo.
Versamenti minimi iniziali 2.500 euro
Versamenti minimi successivi 250 euro

Performance

Periodo Valore quota Fondo Benchmark
- - - -
* Rendimento medio annuo composto
NOTA: Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo. Non c'è garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento.

Andamento

Riepilogo performance

1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -

Grafico annuale

Il mese di febbraio ha visto il mercato azionario italiano, come del resto tutti i principali mercati mondiali, proseguire il recupero intrapreso a partire da gennaio. Più in particolare, l’indice delle large cap ha registrato un +4,7% e le mid cap +4,3%. Il fondo nel corso del mese si è apprezzato in linea con il mercato di riferimento. A sostenere la fase di rialzo, oltre all’ottimismo in merito ad una soluzione positiva delle trattative tra Cina e Stati Uniti relative ai rapporti di interscambio commerciale, è stato il repentino cambio di passo della banca centrale americana che ha annunciato una pausa nel processo di normalizzazione dei tassi e l’interruzione nel percorso di riduzione del proprio bilancio, inducendo un generale riposizionamento dei grandi investitori che, alla fine dello scorso anno, avevano ridotto la componente azionaria per mantenere sotto controllo la volatilità complessiva dei portafogli.

Commento mensile del gestore

Il 2019 è partito con una volatilità decisamente inferiore, soprattutto in USA, e questo sta portando nuovi flussi di investimento anche verso il mercato azionario domestico. Non stupisce quindi, visto anche il peso che hanno nell’indice, che siano stati soprattutto i titoli finanziari a registrare le migliori performance, nonostante lo spread Btp – Bund sia sempre in area 260 bps e la BCE abbia più volte lasciato intendere che i tassi resteranno bassi a lungo, con evidenti effetti sul margine d’interesse delle banche. La stagione delle trimestrali ha contribuito a rasserenare ulteriormente gli animi dal momento che le sorprese negative sono state poche e circoscritte al settore industriale e all'auto in particolare.

In tale contesto il portafoglio di PMI, pur mantenendo un peso complessivo vicino al 100%, ha visto aumentare selettivamente alcune posizioni sulle banche, approfittando del buon momentum. Al contempo è stato ridotto il peso su alcuni titoli industriali come Brembo, GimaTT e Ferrari. Sulle utilities è stato mantenuto il sottopeso alla luce dei livelli di valutazione raggiunti. Per quanto riguarda invece le Spac (Special Purpose Acquisition Company) abbiamo ridotto il peso al 3,5% circa e continuiamo ad avere un approccio molto selettivo alle business combination proposte.

Factsheet

Documento Aggiornato al Scarica
Report mensile 12/03/2019 PDF get_app

Documenti d'offerta

Documento Aggiornato al Scarica
KIID 22/02/2019 PDF get_app
Regolamento di gestione 22/02/2019 PDF get_app
Prospetto 22/02/2019 PDF get_app

Relazioni semestrali

Documento Aggiornato al Scarica
Relazione semestrale 05/02/2019 PDF get_app

Rendiconti annuali

Documento Aggiornato al Scarica
Rendiconto annuale 05/02/2019 PDF get_app
Gestore
Marco Nascimbene
Team investimenti equity Italia
Carlo De Vanna
Team investimenti equity Italia
Livello di rischio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
Rating
Morningstar star star star star star
CFS Rating star star star star star
Premi

Video correlati

Mercato azionario italiano

Marco Nascimbene - 04-mar-2019

Il mercato azionario italiano

Marco Nascimbene - 27-set-2018

Fondersel PMI diventa PIR Compliant

Carlo De Vanna - 14-mar-2017

Articoli correlati