Globersel European Equity - Investec AM

Overview

Informazioni principali
Nome fondo
Globersel European Equity - Investec AM
Benchmark
MSCI Europe index
Categoria Assogestioni
Azionario Europa
Forma giuridica
Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli.
Obiettivo di investimento
Il Fondo si prefigge una crescita di capitale nel lungo termine, soprattutto attraverso l'investimento in titoli azionari azioni e titoli ivi correlati, direttamente o tramite investimenti in Organismi d'investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM), di società quotate e/o domiciliate in Europa ovvero costituite fuori dall'Europa ma che svolgano una quota consistente delle proprie attività aziendali in Europa, sia in euro che in valuta estera.
Politica di investimento
Gli investimenti sono effettuati in società operanti a tutti i settori economici, con una prevalenza di emittenti dalla capitalizzazione medio-alta. I titoli in cui investe il comparto sono principalmente quotati o negoziati su Mercati regolamentati europei. Il Fondo può investire fino al 10% del patrimonio netto in OICVM o altri Organismi d'investimento collettivo del risparmio (OICR). Il Fondo può, in via residuale, detenere liquidità. Il Fondo può utilizzare tecniche e strumenti finanziari al fine di promuovere un’efficiente gestione del portafoglio.
Livello di rischio
5 (da 1 a 7)
Data di avvio
08/05/2017
Valore quota al 2018.09.20
98,980
Valore patrimonio al 2018.09.20
86.613.984
Informazioni legali
Banca depositaria
Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione
Ernst & Young S.A.
Come si può sottoscrivere
I fondi comuni di investimento gestiti da Ersel Asset Management Sgr S.p.A. sono distribuiti in Italia da Ersel Sim S.p.A. e da Online Sim S.p.A. La sottoscrizione di quote del Fondo presso Ersel Sim S.p.A. può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione.
Frequenza calcolo nav
Giornaliera
Pubblicazione quote
Il Sole 24ORE
Fund ticker
Codice ISIN
LU1598708714
Codice Bloomberg
GLINECU:LX
Commissioni
Commissioni di sottoscrizione
0
Commissioni di rimborso
0
Commissioni di gestione
1,5% su base annua
Commissioni di incentivo
20% sul rendimento in eccesso rispetto all’indice di riferimento composto dal 100% del MSCI Europe index calcolato nel trimestre di riferimento.

Performance

Periodo Valore quota
liquiditaFondo
azioniBenchmark
2018.09.20 98,980 - -
2018.09.19 98,600 0,38 % 0,72 %
1 mese 98,820 0,16 % -0,06 %
3 mesi 101,430 -2,41 % 0,02 %
Inizio anno 104,270 -5,07 % 0,56 %
1 anno 99,410 -0,43 % 2,89 %
Dalla nascita (2017.05.05)* 100,000 -0,74 % 0,53 %

 * Rendimento medio annuo composto.


Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo.
Non c'e' garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento. 



Andamento grafico



Gestione del fondo

Gestione delegata a: Investec Group
Data inizio gestione:

08/05/2017

UCITS: Si
Domicilio: Luxembourg - 17 rue Jean l’Aveugle, L-1148
Società di gestione: Ersel Gestion Internationale SA

 

Commento mensile del gestore

Image

Luglio 2018
Nell’ultimo mese il mercato azionario italiano si è mosso nella parte bassa del trading range da tempo individuato e, complice la mancanza di novità politiche di rilievo per la pausa estiva, fatica a trovare una chiara strada per la risalita.

Le quotidiane dichiarazioni di Trump sul fronte dei dazi e la difficoltà politica della Germania amplificano le incertezze e spingono ad avere un atteggiamento particolarmente prudente. Forse la stagione dei risultati potrebbe contribuire a chiarire meglio se i multipli apparentemente bassi ai quali tratta il mercato domestico, siano giustificati dai timori di crescita per l’anno in corso, oppure se si tratta di una interessante opportunità per incrementare l’esposizione.
Non stupisce quindi di trovare soprattutto i difensivi tra i titoli migliori del listino, tra i quali spicca Campari, Terna, Snam, mentre Saipem ha recuperato una parte della sottoperformance accumulata nell’ultimo periodo. Tra i titoli peggiori invece troviamo soprattutto situazioni specifiche quali la Telecom, dove aumenta l’incertezza sulla futura strategia industriale, e soprattutto Recordati che paga l’OPA lanciata ad un prezzo non particolarmente vantaggioso.
Fra i titoli a minore capitalizzazione continuiamo a concentrarci su quelli che presentano valutazioni interessanti e buone prospettive di crescita in un orizzonte di medio periodo.



Continua »

Strategie di portafoglio

La seconda metà dell'anno inizia con il piede giusto e i principali indici azionari europei salgono, spinti dalla reporting season buona sebbene meno brillante delle attese, da dati macro ancora accettabili e da segnali di disgelo sul tema delle tariffe, soprattutto dopo la visita di Juncker alla Casa Bianca.
L'indice di riferimento sale del 3,1% in EUR; il rimbalzo è guidato comunque dagli Stati Uniti, dove l'economia cresce del 4% annualizzato, e dal generale clima di propensione al rischio che favorisce i mercati azionari. Nel vecchio continente la maglia rosa spetta all'indice elvetico (+6,5%), ma anche l'area euro registra ottimi risultati con la borsa tedesca e quella austriaca in salita di oltre il 4%.
A livello settoriale salgono i farmaceutici (oltre il 6%), seguiti dai finanziari (quasi 4%), che recuperano parte delle perdite sofferte negli ultimi mesi. Bene anche gli industriali, dopo le recenti schiarite sul tema delle tariffe, e le telecom con progressioni di oltre il 3%.
Il contesto fa prevalere lo stile value rispetto a quello growth (in linea con la forte salita del GDP americano) e le large-cap rispetto alle mid/small (indicatore di un ciclo economico in fase ormai avanzata).
Nel corso del mese il fondo Globersel European Equity ha registrato una performance pari a 1,2%, inferiore al proprio benchmark.
Purtroppo le scelte allocative, sia settoriali che geografiche, non hanno giovato al portafoglio, ma il contributo più negativo è arrivato dalla scelta dei titoli.
A livello settoriale ha pesato soprattutto il sottopeso sul settore farmaceutico che ha registrato la migliore performance sul mese, mentre è salito, ma meno degli altri, il settore tecnologico che rappresenta la principale scommessa attiva del fondo. Positivo invece il contributo dei titoli finanziari.
Passando all'esame dei singoli titoli, è stata significativa la contribuzione positiva di Plus500 e ASR Nederland, negativi invece Glencore, per la nota indagine sulle tangenti in RDC, e Play Communications. Su quest’ultimo pesano due downgrade di broker locali e l'attesa per il nuovo CEO. Il mese di agosto sarà chiave per ristabilire la fiducia degli operatori con dati positivi e la conferma della strategia fino ad ora annunciata.
Sono uscite dal portafoglio AXA e Scandic Hotel, mentre fa il suo ingresso JPJ Group, un titolo nel settore consumi discrezionali online, dove il gestore ha dimostrato di saper individuare storie di grande crescita.

Documenti

Report

Prospetto informativo

Relazioni semestrali

Rendiconti annuali

Video correlati