Leadersel Emerging Market Multimanager

Overview

Informazioni principali
Nome fondo
Leadersel Emerging Market Multimanager
Benchmark
95% MSCI Emerging Market Index 5% ML Euro Govt Bill Index
Categoria Assogestioni
Azionario Paesi Emergenti
Forma giuridica
Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli specializzato nell’investimento in quote di OICR
Politica di investimento
Il comparto investe in parti di OICR di natura azionaria denominati principalmente nelle valute dell'area asiatica e appartenenti principalmente ai paesi emergenti dell'area geografica del Pacifico. Gli OICR investono in azioni di emittenti con vario grado di capitalizzazione e diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. Obiettivo principale del comparto è l'apprezzamento del valore del capitale su un orizzonte temporale di lungo periodo (indicativamente superiore a 5 anni) con un livello di rischiosità elevato. Gli investimenti sono effettuati attraverso una selezione degli OICR oggetto dell'attività di investimento sulla base delle politiche di investimento e della composizione dei portafogli, i quali devono essere compatibili con la politica di investimento del comparto, sulla base dei rendimenti ottenuti e con riferimento ai profili di rischio assunti e dei diversi stili di gestione adottati.
Per ulteriori informazioni consultare la sezione Documenti..
Livello di rischio
5 (da 1 a 7)
Data di avvio
16/09/2005
Valore quota al 2018.10.12
150,050
Valore patrimonio al 2018.10.12
62.460.832
Informazioni legali
Banca depositaria
Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione
Ernst &Young S.A.
Come si può sottoscrivere
I comparti gestiti da Ersel Gestion Internationale S.A. sono distribuiti in Italia da Ersel Sim S.p.A. e da Online Sim S.p.A. La sottoscrizione di quote del comparto presso Ersel Sim S.p.A. può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione.
Frequenza calcolo nav
Giornaliera
Pubblicazione quote
Il Sole 24ORE
Fund ticker
Codice ISIN
LU0229830756
Codice Bloomberg
ESGEMKT LX
Commissioni
Commissioni di sottoscrizione
0
Commissioni di rimborso
0
Commissioni di gestione
Max 2% su base annua
Commissioni di incentivo
20% sul rendimento in eccesso rispetto all’indice di riferimento composto dal 95% del MSCI Emerging Market Index e dal 5% del Merrill Lynch Euro Government Bill Index calcolato nel trimestre di riferimento.

Performance

Periodo Valore quota
liquiditaFondo
azioniBenchmark
2018.10.12 150,050 - -
2018.10.05 156,430 -4,07 % -2,36 %
1 mese 156,630 -4,20 % -3,80 %
3 mesi 162,900 -7,88 % -5,66 %
Inizio anno 175,090 -14,30 % -11,54 %
1 anno 170,670 -12,08 % -9,34 %
3 anni* 140,730 2,15 % 3,68 %
5 anni* 139,730 1,43 % 2,29 %
10 anni* 83,980 5,97 % 6,58 %
Dalla nascita (2005.09.20)* 100,000 3,15 % 3,61 %

 * Rendimento medio annuo composto.


Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo.
Non c'e' garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento. 



Andamento grafico



Tabella riepilogativa

1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo -12,08 % 6,62 % 7,38 % 78,67 %
Benchmark -9,34 % 11,49 % 12,00 % 89,23 %
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo -12,08 % 2,15 % 1,43 % 5,97 %
Benchmark -9,34 % 3,68 % 2,29 % 6,58 %
2015 2016 2017 2018
Fondo -3,73 % 9,11 % 14,37 % -14,30 %
Benchmark -7,03 % 11,27 % 17,04 % -11,54 %
1 anno 3 anni* 5 anni* 10 anni*
Fondo 7,38% 7,38% 7,38% 7,38%
Benchmark 7,38% 7,38% 7,38% 7,38%


Grafico annuale

Rating

morningstar
rating
rating
rating
rating
rating

Gestione del fondo

Gestione affidata a: Andrea Nascè e Management Team
Data inizio gestione: 22/09/2005
UCITS: Si
Domicilio: Luxembourg - 17 rue Jean l’Aveugle, L-1148
Società di gestione: Ersel Gestion Internationale SA

 

Commento mensile del gestore

Image

Settembre 2018
Il mese di agosto è stato molto difficile per il mercato azionario italiano, che ha chiuso sui minimi dell’anno, penalizzato sia dalle preoccupazioni per il possibile aumento del deficit atteso con la nuova legge di bilancio sia dai timori di un rallentamento economico generale causato dall’introduzione dei dazi da parte degli Stati Uniti.

A questi elementi si è aggiunto il dramma del crollo del ponte di Genova, a cui il governo ha reagito in modo confuso, parlando a più riprese di possibile revoca della concessione autostradale ad Atlantia ed alimentando l’incertezza riguardo ai servizi in concessione. Si è quindi verificato un allargamento dello spread Btp-Bund, con conseguente discesa dei settori finanziari e dei bancari in particolare.
In seguito nel corso del mese di settembre abbiamo assistito ad un progressivo recupero del listino grazie all’attesa per una legge finanziaria più moderata che preveda un deficit intorno all’1,6% del PIL. Restano tuttavia molte incertezze poiché le dichiarazioni dei due partiti di governo continuano ad essere contradditorie; infatti pur rinnovando al fiducia al ministro delle finanze Tria, finora garante della tenuta dei conti pubblici, continuano a spingere per maggiori spese.
In questo contesto nel corso dell’ultimo mese tra i titoli migliori del listino troviamo i finanziari come UBI, BAMI e Intesa oltre a Fiat e Ferrari che ha presentato il nuovo piano industriale. Tra i peggiori invece oltre ad Atlantia troviamo Telecom, penalizzata dalla forte concorrenza, seguita all’ingresso di Iliad nel mercato italiano, ed STM penalizzata dalla debolezza del settore dei semiconduttori.



Continua »

Strategie di portafoglio

Leadersel Emerging Market ha generato, nel corso del periodo, una performance positiva di 0.29%, migliore rispetto a -0.56% del benchmark di riferimento. La strategia rimane investita tramite 10 fondi dedicati a singoli paesi o aree geografiche e 5 fondi globali. A livello geografico la Russia gode ancora di un sovrappeso alla luce delle valutazioni attraenti. Anche l’Asia ha un moderato sovrappeso, ma sono soprattutto i paesi Asean a beneficiarne, mentre il mercato cinese è in leggero sottopeso poiché molti dei gestori sottostanti preferiscono avere una posizione meno concentrata sulla Cina. Il Sud Africa presenta invece il maggiore sottopeso a favore di un’esposizione ai mercati di frontiera, più attraenti sia in termini valutativi che fondamentali. A livello settoriale si favoriscono i beni di consumo e industriali a scapito di tecnologici e finanziari. Inoltre rispetto al benchmark il portafoglio ha una maggiore rappresentazione di aziende mid-cap rispetto alle large cap.

Documenti

Report

Prospetto informativo

Relazioni semestrali

Rendiconti annuali

Articoli e News correlati