close
share
Andrea Nascè
Intervista a
Direttore investimenti
Fonte

Milano Finanza

PAG. 85 - del 19-mar-2022
Equity value sì, bond no

Perché puntare su azioni di qualità e non su strumenti di debito. Il contesto apre prospettive di investimento nei settori difesa, energia e infrastrutture. Ne parla Andrea Nascè, Direttore Investimenti Ersel, a Milano Finanza.

Cinture ben allacciate sui mercati finanziari, puntando sull'equity value per il lungo periodo e abbandonando possibilmente i bond. La qualità ripaga sempre, osserva Andrea Nascè, Direttore Investimenti di Ersel, che offre la sua view per gestire il problema innescato dal conflitto in Ucraina, sperando che le tensioni non si prolunghino troppo nel tempo.

Innanzitutto, diamo uno sguardo al quadro di riferimento: «La crescita dell'economia globale», ricorda il manager, «rimane al di sopra dei trend di lungo periodo, potendo ancora contare sui potenti stimoli del mix di politiche economiche varate per contrastare gli effetti della pandemia. Gli eventi bellici delle ultime settimane hanno, però, introdotto elementi nuovi di incertezza con riferimento alla dinamica del commercio internazionale e alla sostenibilità dell'incremento dei prezzi alla produzione per le attività economiche maggiormente energivore».

Una prima risposta pragmatica dunque consiste nel destinare il budget di rischio dei portafogli il più possibile sulle attività «che abbiano un potenziale di apprezzamento decisamente maggiore rispetto al potenziale di ulteriore ribasso e che riducano al minimo la probabilità di incorrere in perdite durature di valore», suggerisce Nascè. «L'esperienza delle crisi del passato ci dimostra che le azioni delle aziende di qualità ricompensano sempre la fiducia dell'investitore paziente». E qui, sottolinea l'esperto, il team di gestione interno fa la differenza. In una prospettiva meno attraente si collocano invece gli strumenti di debito, che hanno limitate opportunità di guadagno a fronte di potenziali di ribasso di proporzioni maggiori.

«A parte alcune nicchie, come quelle di specifiche emissioni legate all'inflazione o di alcuni Paesi emergenti, il reddito fisso appare poco convincente nella capacità di conservare il suo valore reale nel medio periodo», dice Nascè. In seconda battuta, come in ogni momento di crisi, è importante provare a identificare i fattori di discontinuità che possono contribuire a configurare opportunità di profitto nel lungo periodo.

«La guerra ci costringe a riflettere sui punti di forza e sui punti di debolezza delle aree geografiche che contrappongono i propri interessi. Le contraddizioni intrinseche alla costruzione europea, progetto politico ed economico sviluppato molto parzialmente, una volta ancora emergono in tutte le loro implicazioni di debolezza. L'emergenza diventa un formidabile acceleratore del cambiamento, consentendo insperabili passi avanti lungo il sentiero di una maggiore condivisione dei progetti di spesa in aree strategiche come quelle della difesa, dell'energia e più in generale delle infrastrutture. Le conseguenti necessità di finanziamento aprono spazi nuovi agli investitori che hanno la capacità di rinunciare alla pronta liquidabilità dei propri portafogli, per beneficiare delle prospettive di redditività decisamente maggiori che si collegano a tali progetti.

Gruppo Ersel ha lanciato l'anno scorso il fondo Equiter Infrastructure II, che ha un tasso interno di rendimento target superiore al 10% e che si orienta verso le infrastrutture principalmente legate al digitale, alla mobilità, all'energia rinnovabile e al sociale, con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale». Il servizio di wealth management della banca può contare inoltre su una serie di investimenti «à la carte», selezionati dall'ufficio di Londra tra quelli offerti dai principali asset manager mondiali.

Intervista a
Andrea Nascè

Andrea Nascè

Direttore investimenti
Fonte

Milano Finanza

PAG. 85 - del 19-mar-2022
Contenuti correlati

Video correlati

Scenario Macroeconomico

Alberto Cattaneo - 26-nov-2021

Articoli correlati


RISPARMIO ENERGETICO ATTIVO

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Clicca in qualsiasi parte dello schermo per riprendere la navigazione.


Ersel