close
share
Fonte

il Sole 24 Ore

IL SOLE 24ORE - PAG. 24 - del 17-nov-2011

Da sempre sentiamo ripeterci che l'Italia è un Paese ricco di risparmio. E' vero, abbiamo una risorsa, in un Paese che non ne ha tante. La stiamo utilizzando per creare ricchezza e lavoro? Abbiamo idee, programmi per creare un prodotto finito da questa materia prima? La risposta è no.

La preoccupazione per il debito pubblico italiano è condivisibile. Ma un Paese che investe solo in titoli di Stato è destinato a spegnersi. Mai come adesso avremmo bisogno di risparmio destinato ad attività produttive.

L'Inghilterra ha appena presentato un progetto di legge sul problema del conflitto di interessi delle banche e delle società di gestione. Dovremmo farlo anche noi. Dal 2006 le sole società di gestione italiane hnno perso oltre il 26% dei dipendenti. Perchè? Un posto di lavoro in finanza vale meno di un posto di lavoro nell'industria? Ersel e Kairos sono due realtà indipendenti e impiegano centinaia di persone. Che vendono i loro prodotti, dialogano con i clienti, negoziano con i fornitori. Non siamo finanzieri. Siamo dei gestori di aziende, che lottano e competono sui mercati globali come come molte industrie italiane. Anche nel nostro settore stiamo regalando l'industria agli stranieri. Per leggi e regolamenti sbagliati, per disinteresse, per l'equazione falsa e demagoga che ricchezza è male e che tutta la finanza è male. Molti Paesi in Europa cercano di attrarci, qui l'impressione è che se chiudi fai un favore a qualcuno. L'Italia ha bisogno di aziende, di nuove aziende in tutti i settori. E' singolare che nel grande dibattito sul come creare nuova occupazione il nostro mestiere sia assente. Particolarmente singolare perchè quello del risparmio è uno dei pochi settori che può svilupparsi senza incentivi perchè dispone di risorse interne proprie. Possiamo creare molto e impedire che il molto finisca altrove. Per farlo abbiamo bisogno di una politica attenta, che sappia analizzare e discernere. E abbiamo anche bisogno di un'informazione scevra di pregiudizi. Non è ancora troppo tardi.


Guido Giubergia - Paolo Basilico

Fonte

il Sole 24 Ore

IL SOLE 24ORE - PAG. 24 - del 17-nov-2011
Contenuti correlati

Video correlati

Scenario Macroeconomico

Roberto Castella - 30-giu-2021

Mercato azionario italiano

Marco Nascimbene - 30-giu-2021

Articoli correlati


RISPARMIO ENERGETICO ATTIVO

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Clicca in qualsiasi parte dello schermo per riprendere la navigazione.


Ersel