close
share
Marco Covelli
Intervista a
Direttore Investimenti
Fonte

L'economia del Corriere della Sera

PAG. 58 - del 14-dic-2020
Aziende innovative e responsabilità: il fondo che incrocia le competenze

L'innovazione sostenibile, è l'obiettivo d'investimento del nuovo portafoglio firmato Ersel AM: il Leadersel Innotech ESG (Environmental, Social, Govemace). 

Il fondo è stato pensato e costruito per capitalizzare la forte crescita, nel medio e lungo termine, di quelle aree dove la tecnologia offrirà una leva importante: digitale, ambiente, apparecchiature medicali e telemedicina.
«La tecnologia- spiega Marco Covelli, direttore investimenti Ersel am Sgr - sta introducendo e introdurrà un numero sempre crescente di nuovi prodotti, dispositivi e processi che miglioreranno la qualità della nostra vita, facilitandola e arricchendola, Ersel ha, così, deciso di investire in questo mondo in evoluzione e di farlo con un nuovo metodo di selezione per individuare le innovazioni vincenti e le aziende in grado di svilupparle e commercializzarle».

Il nuovo approccio è basato sulle sinergie tra esperti di settore e ricercatori scientifici da un lato, gestori e analisti finanziari dall'altro. «In un mondo sempre più complesso -aggiunge Covelli - dove lo sviluppo di tematiche e settori sono in continuo mutamento, per comprendere e valutare il reale potenziale di un nuovo prodotto e di una società non basta un bravo gestore, con buone conoscenze dei mercati, dei modelli di valutazione finanziaria e delle tecniche di costruzione di portafoglio,
occorre combinare più competenze».

Per capire se l'azienda risponde effettivamente a criteri di innovazione e presenta un vantaggio competitivo di prodotto e di mercato, si parte dall'analisi scientifica e industriale. Con l'aiuto di esperti conoscitori dei vari settori, si cerca di capire quali siano le innovazione tecnologiche in sviluppo, Moro funzionamento e le effettive possibilità di successo. Individuato l'universo investibile, si passa alla valutazione delle aziende dal punto di vista finanziario (fondamentali, bilancio, progetto industriale) e dal punto di vista della sostenibilità, secondo i criteri di impatto ambientale, sociale e di govemance.

«La selezione viene fatta adottando i due principi di esclusione e inclusione
- prosegue Covelli - quindi vengono scartate le società che operano in ambiti controversi, come tabacco, alcool, droga, che lavorano con governi che non rispettano i diritti sociali e ambientali. Vengono scelte le società con un elevato rating Esg e quelle che sono impegnate a migliorarlo».
L'orizzonte temporale del fondo è di cinque/sette anni. La soglia minima
d'investimento è 2.50o euro; la commissione annuale di gestione: 1,5%. E'
prevista una performance fee del 20%, in caso si riesca a battere l'indice Msci World Total Return.

Intervista a
Marco Covelli

Marco Covelli

Direttore Investimenti
Fonte

L'economia del Corriere della Sera

PAG. 58 - del 14-dic-2020
Contenuti correlati

Video correlati

Gamma prodotti 2020

Sergio Allegri - 27-feb-2020

Articoli correlati