close
share

Politica di investimento

Il comparto investe in diverse asset class seguendo una filosofia multistrategy senza avere dei vincoli predeterminati a livello di area geografica, di settore economico, di valuta o di duration. L’obiettivo principale è di ottenere un rendimento assolutosu un orizzonte temporale di 5 anni con un livello medio di rischiosità. L’analisi del contesto macroeconomico di riferimento è il punto centrale della politica d’investimento per l’attribuzione dei pesi alle varie strategie (azionarie, obbligazionarie, valutarie…) all’interno del comparto. A quest’analisi è abbinato uno stile di gestione attivo e flessibile per cogliere in maniera opportunistica i movimenti sui mercati finanziari. Le decisioni vengono pertanto assunte a seguito di un’attività di ricerca basata sulle prospettive di crescita, sul livello di valutazione, sull’analisi dei flussi e del controllo del rischio e solo in via residuale sui risultati dell’analisi tecnica. Il comparto investe in OICR specializzati e compatibili con la politica d’investimento a seguito di una selezione sia quantitativa (performance e patrimoni gestiti), sia qualitativa (politica d’investimento e stile di gestione).

Andamento

Fondo Leadersel Active Strategies
Benchmark In relazione alle finalità del fondo non è possibile individuare un benchmark rappresentativo della politica di investimento.

Commento mensile del gestore

Con il mese di maggio è arrivata un po’ di tranquillità sui mercati finanziari. I principali indici azionari hanno recuperato la debolezza mostrata nella prima parte del mese chiudendo sostanzialmente invariati.

Informazioni principali

Nome fondo Leadersel Active Strategies
Benchmark In relazione alle finalità del fondo non è possibile individuare un benchmark rappresentativo della politica di investimento.
Categoria Assogestioni Flessibile
Forma giuridica Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli.
Valuta Euro

Politica di investimento

Il comparto investe in diverse asset class seguendo una filosofia multistrategy senza avere dei vincoli predeterminati a livello di area geografica, di settore economico, di valuta o di duration. L’obiettivo principale è di ottenere un rendimento assolutosu un orizzonte temporale di 5 anni con un livello medio di rischiosità. L’analisi del contesto macroeconomico di riferimento è il punto centrale della politica d’investimento per l’attribuzione dei pesi alle varie strategie (azionarie, obbligazionarie, valutarie…) all’interno del comparto. A quest’analisi è abbinato uno stile di gestione attivo e flessibile per cogliere in maniera opportunistica i movimenti sui mercati finanziari. Le decisioni vengono pertanto assunte a seguito di un’attività di ricerca basata sulle prospettive di crescita, sul livello di valutazione, sull’analisi dei flussi e del controllo del rischio e solo in via residuale sui risultati dell’analisi tecnica. Il comparto investe in OICR specializzati e compatibili con la politica d’investimento a seguito di una selezione sia quantitativa (performance e patrimoni gestiti), sia qualitativa (politica d’investimento e stile di gestione).

Informazioni legali

Banca depositaria Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione EY
Come si può sottoscrivere

Ersel distribuisce in esclusiva in Italia i fondi comuni di investimento gestiti da Ersel Asset Management Sgr e da Ersel Gestion Internationale. La sottoscrizione di quote del Fondo può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione presso Ersel S.p.A.

Frequenza calcolo nav Giornaliera
Pubblicazione quote Il Sole 24ORE

Fund ticker

Codice ISIN LU1062000176
Codice Bloomberg BBG006FZD873

Commissioni e versamenti

Commissioni di sottoscrizione 0
Commissioni di rimborso 0
Commissioni di gestione Max 1,5% su base annua
Commissioni di incentivo 15% dell'incremento del valore netto della quota durante il periodo di performance (High Watermark Assoluto)
Versamenti minimi iniziali 2.500 euro
Versamenti minimi successivi 250 euro

Performance

Periodo Valore quota Fondo Benchmark
- - - -
* Rendimento medio annuo composto
NOTA: Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo. Non c'è garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento.

Andamento

Riepilogo performance

1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -

Grafico annuale

Con il mese di maggio è arrivata un po’ di tranquillità sui mercati finanziari. I principali indici azionari hanno recuperato la debolezza mostrata nella prima parte del mese chiudendo sostanzialmente invariati.

Commento mensile del gestore

Il mondo dei tassi ha dato un segnale analogo registrando una battuta di arresto dopo quattro mesi di salita. Per ultimo anche il cambio euro/dollaro, che nella prima parte dell’anno si era mosso verso un rafforzamento sostenuto del dollaro, ha registrato un indebolimento. Nonostante questa “pausa” i temi che caratterizzano lo scenario di investimento non sono mutati rispetto ai mesi precedenti. L’inflazione continua ad essere la variabile su cui si arrovellano i mercati e le banche centrali. In America gli ultimi dati hanno portato un po’ di conforto: l’inflazione, per due mesi consecutivi, è risultata più bassa del picco di marzo, al contempo le aspettative di inflazione sono scese marginalmente e la crescita dei consumi è ancora sostenuta.

In Europa la situazione sembra invece più problematica perché l’inflazione è dettata più da dinamiche di aumento del costo dell’energia (che verosimilmente continuerà ad essere sostenuto visto anche il recente annuncio dell’embargo sul petrolio russo). La banca centrale europea è costretta ad alzare i tassi in un contesto in cui il costo di beni e servizi aumenta ed il mercato del lavoro non è forte come nel caso degli USA. Questo mette a rischio la crescita dei paesi dell’unione nei prossimi trimestri. Sul fronte utili aziendali la stagione di reportistica utili appena conclusasi ha evidenziato una buona resilienza dei conti economici. Si cominciano però ad intravedere delle crepe nei bilanci di alcune aziende: società come Walmart e Target faticano a passare l’aumento dei costi ai propri clienti facendo intuire che i margini aziendali, attualmente ai massimi di sempre, siano destinati ad una contrazione.

Nel corso del mese si è aumentata la quota azionaria. L’eccessivo pessimismo, testimoniato da numerosi indicatori di sentiment, oltre ad un posizionamento aggregato “leggero” da parte degli investitori ha dettato questo movimento tattico. A livello più strategico invece l’outlook per la crescita economica rimane negativo e l’incertezza elevata. Un ragionamento analogo ci ha spinto a ridurre la quota di dollaro in portafoglio alla rottura dell’1.04$/€. La banca centrale europea stessa ha poi confermato che un Euro eccessivamente debole è un problema per l’Unione e aggiunge pressioni inflattive dal lato dei costi che sono problematiche.

Factsheet

Documento Aggiornato al Scarica
Report mensile 08/06/2022 PDF get_app

Documenti d'offerta

Documento Aggiornato al Scarica
KIID 25/02/2022 PDF get_app
Management rules 05/02/2019 PDF get_app
Prospectus 13/04/2021 PDF get_app

Relazioni semestrali

Documento Aggiornato al Scarica
Semi annual report 18/11/2021 PDF get_app

Rendiconti annuali

Documento Aggiornato al Scarica
Annual report 31/12/2021 PDF get_app
Gestore
Fulvio Martina
Responsabile strategie flessibili e investimenti multi-asset
Matteo Pugnaloni
Team Investimenti Multi-Asset
Livello di rischio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
Rating
Morningstar star star star star star
CFS Rating star star star star star
Premi

Video correlati

Articoli correlati


RISPARMIO ENERGETICO ATTIVO

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Clicca in qualsiasi parte dello schermo per riprendere la navigazione.


Ersel