close
share

Politica di investimento

Il comparto investe in diverse asset class seguendo una filosofia multistrategy senza avere dei vincoli predeterminati a livello di area geografica, di settore economico, di valuta o di duration. L’obiettivo principale è di ottenere un rendimento assolutosu un orizzonte temporale di 5 anni con un livello medio di rischiosità. L’analisi del contesto macroeconomico di riferimento è il punto centrale della politica d’investimento per l’attribuzione dei pesi alle varie strategie (azionarie, obbligazionarie, valutarie…) all’interno del comparto. A quest’analisi è abbinato uno stile di gestione attivo e flessibile per cogliere in maniera opportunistica i movimenti sui mercati finanziari. Le decisioni vengono pertanto assunte a seguito di un’attività di ricerca basata sulle prospettive di crescita, sul livello di valutazione, sull’analisi dei flussi e del controllo del rischio e solo in via residuale sui risultati dell’analisi tecnica. Il comparto investe in OICR specializzati e compatibili con la politica d’investimento a seguito di una selezione sia quantitativa (performance e patrimoni gestiti), sia qualitativa (politica d’investimento e stile di gestione).

Andamento

Fondo Leadersel Active Strategies
Benchmark In relazione alle finalità del fondo non è possibile individuare un benchmark rappresentativo della politica di investimento.

Commento mensile del gestore

Il mese di febbraio è stato caratterizzato da un picco di avversione al rischio come non se ne vedeva da tempo. Gli indici finanziari hanno perso il 15% nel giro di una settimana, registrando la terza più grossa perdita settimanale di sempre.

Informazioni principali

Nome fondo Leadersel Active Strategies
Benchmark In relazione alle finalità del fondo non è possibile individuare un benchmark rappresentativo della politica di investimento.
Categoria Assogestioni Flessibile
Forma giuridica Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli.
Valuta Euro

Politica di investimento

Il comparto investe in diverse asset class seguendo una filosofia multistrategy senza avere dei vincoli predeterminati a livello di area geografica, di settore economico, di valuta o di duration. L’obiettivo principale è di ottenere un rendimento assolutosu un orizzonte temporale di 5 anni con un livello medio di rischiosità. L’analisi del contesto macroeconomico di riferimento è il punto centrale della politica d’investimento per l’attribuzione dei pesi alle varie strategie (azionarie, obbligazionarie, valutarie…) all’interno del comparto. A quest’analisi è abbinato uno stile di gestione attivo e flessibile per cogliere in maniera opportunistica i movimenti sui mercati finanziari. Le decisioni vengono pertanto assunte a seguito di un’attività di ricerca basata sulle prospettive di crescita, sul livello di valutazione, sull’analisi dei flussi e del controllo del rischio e solo in via residuale sui risultati dell’analisi tecnica. Il comparto investe in OICR specializzati e compatibili con la politica d’investimento a seguito di una selezione sia quantitativa (performance e patrimoni gestiti), sia qualitativa (politica d’investimento e stile di gestione).

Informazioni legali

Banca depositaria Caceis Bank Luxembourg SA
Società di revisione Ernst & Young S.A.
Come si può sottoscrivere

Ersel Sim distribuisce in esclusiva in Italia i fondi comuni di investimento gestiti da Ersel Asset Management Sgr e da Ersel Gestion Internationale. La sottoscrizione di quote del Fondo può avvenire mediante l'apertura di un rapporto di gestione e/o di amministrazione presso Ersel Sim S.p.A.

Frequenza calcolo nav Giornaliera
Pubblicazione quote Il Sole 24ORE

Fund ticker

Codice ISIN LU1062000176
Codice Bloomberg BBG006FZD873

Commissioni e versamenti

Commissioni di sottoscrizione 0
Commissioni di rimborso 0
Commissioni di gestione Max 1,5% su base annua
Commissioni di incentivo 15% dell'incremento del valore netto della quota durante il periodo di performance (High Watermark Assoluto)
Versamenti minimi iniziali 2.500 euro
Versamenti minimi successivi 250 euro

Performance

Periodo Valore quota Fondo Benchmark
- - - -
* Rendimento medio annuo composto
NOTA: Prima dell'adesione leggere il prospetto informativo. Non c'è garanzia di ottenere in seguito il medesimo rendimento.

Andamento

Riepilogo performance

1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -
1 anno 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo - - - -
Benchmark - - - -

Grafico annuale

Il mese di febbraio è stato caratterizzato da un picco di avversione al rischio come non se ne vedeva da tempo. Gli indici finanziari hanno perso il 15% nel giro di una settimana, registrando la terza più grossa perdita settimanale di sempre.

Commento mensile del gestore

Il mondo azionario è dunque andato nella direzione già segnalata sia dai rendimenti dei titoli di stato (anch’essi ai minimi storici) che dal mondo delle materie prime (con prezzi in caduta libera da inizio anno). La causa scatenante è da ricercarsi nella comparsa dei primi casi di contagio da Coronavirus nel mondo occidentale, a partire dall’Italia dove si è registrato un aumento improvviso del numero dei soggetti colpiti che l’hanno portata ad essere il terzo paese al mondo per numero di persone contagiate nel giro di una settimana. Essendo la quarantena e l’isolamento (messi in atto in Cina da oltre un mese e in fase di valutazione in altri paesi) le uniche misure efficaci a rallentare la diffusione del contagio, possibili rallentamenti alla catena produttiva sono altamente probabili ed eventuali impatti negativi sulla domanda finale da parte dei consumatori non possono essere esclusi a priori. 
Dopo la volatilità sui mercati di fine gennaio a causa dall’epidemia di coronavirus in Cina si è aperta una posizione rialzista sul petrolio, i cui prezzi hanno perso oltre il 20% nel corso di gennaio. Nel corso del mese di febbraio, temendo che il problema contagio non sarebbe rimasto circoscritto alla Cina, abbiamo aumentato l’esposizione ai titoli di stato e abbiamo acquistato opzioni a protezione sull’indice europeo e sul titolo Apple. Nell’ultima settimana del mese, all’arrivo del panico sui mercati si è ridotta la quota di azionario giapponese in portafoglio, si è azzerata l’esposizione al petrolio e, sul -10% dei mercati, si sono chiuse le protezioni acquistate in precedenza acquistando contestualmente opzioni call per avere esposizione ad un eventuale rimbalzo dei mercati assumendosi un rischio limitato di perdita. Si è inoltre preso profitto sulle banche europee dopo le buone performance nella prima metà del mese di febbraio, sostituendole con l’indice europeo che è meno volatile. 

Factsheet

Documento Aggiornato al Scarica
Report mensile 09/03/2020 PDF get_app

Documenti d'offerta

Documento Aggiornato al Scarica
KIID 04/03/2020 PDF get_app
Management rules 05/02/2019 PDF get_app
Prospectus 22/01/2020 PDF get_app

Relazioni semestrali

Documento Aggiornato al Scarica
Semi annual report 03/09/2019 PDF get_app

Rendiconti annuali

Documento Aggiornato al Scarica
Annual report 02/05/2019 PDF get_app
Gestore
Fulvio Martina
Responsabile strategie flessibili e investimenti multi-asset
Matteo Pugnaloni
Team investimenti multi-asset
Livello di rischio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
Rating
CFS Rating star star star star star
Premi

Video correlati

Articoli correlati