Re: “Se l’impresa resta in famiglia il fatturato cresce”

La Repubblica – Pag. 12 8-apr-2014

“Le aziende familiari costituiscono l’asse portante in tutte le economie: il loro sviluppo è determinante per la crescita di un sistema, soprattutto in Piemonte.” Parola di Piergiorgio Re, nel suo ruolo di docente universitario alla facoltà di Economia. (…)

Professore, lei dà una valutazione positiva del fenomeno. Su quali elementi punta?

“Io parto dalla definizione che ha dato la Commissione europea: sono aziende familiari quelle in cui la maggioranza dei diritti di voto è in possesso di chi le ha fondate o delle generazioni successive (il 25% per le imprese quotate); quelle in cui la famiglia è rappresentata sia in termini di governance che gestionale. E su questi elementi si fanno delle belle scoperte (…)

E in Piemonte?

(…) Il caso Ersel, dei Giubergia, fondata nel 1936: il ruolo della famiglia all’interno del processo di innovazione è determinante.