Hedge senza paura davanti al rischio

Intervista a Marco Covelli, Direttore Investimenti Diretti di Ersel

Advisor, Gennaio 2013 - pag. 87/98 7-gen-2013

"Risk on, risk off. Volendo sintetizzare il bilancio dei mercati finanziari per il 2012, questa è stata la caratteristica dominante del mare tempestoso in cui abbiamo dovuto navigare". Così Marco Covelli, direttore investimenti diretti di Ersel, sintetizza ad Advsor la strategia messa in atto negli ultimi mesi dalla casa di gestione torinese.

Image Hedge senza paura davanti al rischio

Già perchè in realtà questo è l'ambiente in cui le Sgr si sono trovate ad operare sin dallo scoppio della crisi sistemica del 2008.

E la bussola per poter gestire la forte volatilità che ha caraterizzato le attività finanziarie negli utlimi anni , secondo Ersel, è stata rappresentata dagli indicatori di risk loving e risk aversion. "In altre parole l'approccio all'investimento è stato quello di cercare di cogliere le opportunità nelle fasi di maggior avversione al rischio e di ridurre l'esposizione nei periodi di euforia dei mercati a cui puntualmente sono seguite nuove fasi di paura" spiega Covelli. In tale contesto di riferimento, Hedgersel il fondo hedge multistrategy single manager di Ersel, ha perseguito e brillantemente raggiunto il proprio obiettivo di ritorno assoluto fronteggiando nel corso del 2012 rischi aggiuntivi e di natura diversa da quella che ex-ante dci si aspetta da un approccio event-driven. Il tratto comune delle quattro strategie di investimento è infatti la focalizzazione sugli eventi societari straordinari e ai relativi effetti sul valore dei titoli azionari e obbligazionari delle società coinvolte" (...).