"E' venuto il momento di tornare a investire"

La Stampa - pag. 38 17-nov-2011

Giubergia: ora finalmente c'è una rotta tracciata.

Image "E' venuto il momento di tornare a investire"

D. A che punto siamo?

R. Questo è il primo passo verso un deciso recupero di credibilità del nostro Paese sul piano internazionale. Tutto quello che vediamo in questi mesi sta avvenendo in un quadro internazionale che è molto difficile, ed è motivo dei recenti cali. (...)

D. E' il momento di investire?

R. Rispetto a sei mesi fa direi di sì. Penso che negli ultimi mesi si sia ecceduto in negatività sull'Europa. Certo non c'è da precipitarsi negli investimenti, basta fare le cose con calma e in modo graduale. Abbiamo un sistema bancario ancora fragile, però tutti i paesi metteranno in atto dei sistemi di sostegno e le grandi banche cercheranno di aumentare il loro capitale (...)

D. Un investitore che cosa deve pensare in questi momenti?

R. Fino a qualche mese fa abbiamo vissuto una situazione di caos e indecisione politica, ora che siamo arrivati a un governo credibilie e capace che metterà in campo le riforme che ci chiedono da più parti. Gli spread non potranno che migliorare. Significa anche che chi investe in titoli di Stato italiano a questi tassi rischia di fare un affare. (...)

D. E le azioni, come vanno maneggiate in questi tempi?

R. Nel nostro Paese ci sono aziende che sono state mostruosamente penalizzate negli ultimi tempi, le perdite dei mesi passati sono dovute tutte alla perdita di immagine dell'Italia nello scacchiere internazionale. Sono sicuro che nel momento in cui si schiarirà un po' l'orizzonte vedremo di sicuro un importante recupero anche sui listini azionari. Di per sè il nostro è un sistema sano. E il miglioramento generale farà bene sia alla Borsa sia ai Titoli di Stato.