Fondi, i campioni che hanno battuto la Borsa

Corriere della Sera - pag.25 6-set-2009

Performance fino al 37% dall'inizio dell'anno

A orientare le scelte dei risparmiatori è sempre la prudenza. Ma i titoli di Stato, sinonimo di sicurezza, non hanno più il monopolio delle preferenze. Lo dimostra la raccolta di fondi comuni di investimento, che per il secondo mese consecutivo è tornata positiva (+2,8 miliardi a fine agosto dopo i 2 miliardi di luglio). Una svolta favorita soprattutto dai fondi di liquidità e dagli obbligazionari, le due categorie cioè con la minore componente di rischio.

Al terzo posto però (e questa è una sorpresa) arrivano gli azionari, con un saldo positivo di 378 milioni di euro. C'è insomma un cauto ritorno al rischio, probabilmente dovuto al recente recupero delle Borse. Dall'inizio dell'anno al 31 agosto scorso l'indice Ftse-Mib di Piazza Affari, che comprende i 40 titoli più capitalizzati del listino è salito dell'11,2%. All'interno dello stesso indice, però, ci sono singoli valori che hanno messo a segno performance molto superiori. Tra i fondi, fra quelli che investono prevalentemente in azioni italiane il primato va a Fondersel Pmi, che nei primi otto mesi di quest'anno si è incrementato del 37,57%. (...)