Occhio al Sol Levante

Milano Finanza - pag. 41/42 25-mar-2006

Gestori e mercati. Economia in ripresa e ottimismo sul lungo periodo sulla Borsa di Tokyo. Ma la elevata volatilità nel breve deve indurre a una assennata cautela. La invocano gli asset manager, la consigliano i promotori

Per il 61,9% dei fund manager intervistati a metà febbraio da Morningstar la Borsa di Tokyo si apprezzerà nei prossimi mesi (erano l'80% il mese precedente), mentre il 33% prevede un assestamento intorno agli attuali livelli.

Così, nonostante a febbraio siano prevalse le prese di beneficio, i gestori continuano ad essere moderatamente ottimisti nel medio termine, convinti che l'economia continuerà a crescere. Ma nel breve non escludono una fase di consolidamento legata alla fine della politica accomodante da parte della Banca Centrale del Giappone, che potrebbe determinare un apprezzamento dello Yen e penalizzare gli utili aziendali. (...)

 

Per Andrea Nascè, direttore investimenti Ersel, "dopo i vistosi rialzi dell'ultimo triennio e con il perdurare di segnali di eccessivo ottimismo nei confronti di alcune tipologie di attività finanziarie, è probabile che un repentino moto di avversione al rischio porti con sé una temporanea correzione, anche significativa, del mercato azionario giapponese.

 

Gli investitori internazionali potrebbero portare a casa i profitti degli ultimi anni ad un ritmo più veloce rispetto all'atteso meccanismo di risveglio degli investitori domestici. Ma questo dovrebbe essere irrilevante per chi guarda giustamente al lungo periodo e, rispetto ad altre opportunità di investimento azionario, il Giappone ha molti punti a suo favore. E' un tema di investimento basato sui positivi sviluppi dell'economia domestica e sul potenziale di riallocazione dell'immenso risparmio interno".